Ad ogni azione…: Il comunicato stampa del Sindacato e la risposta dell’Assessore Cecchini “Montane nessun rischio per i lavoratori”

notabene I sindacati scrivono:

[...] Si registrano e  si palesano difficoltà nel comporre  le unioni speciali dei comuni da  parte  di molti comuni fortemente  preoccupati della sostenibilità economica  di tali unioni e  in parte resistenti perchè ancorati alla  strenua  difesa  del proprio campanile.

Denunciamo che il ritardo del percorso per la ridefinizione delle ex Comunità Montane sta  producendo  disfunzioni negli assetti organizzativi dei servizi e incertezza e instabilità tra i circa 200 lavoratori pubblici.

Si è già creata una situazione debitoria sia nei confronti dei dipendenti ( ritardi nel pagamento di salario e della  tredicesima) che dei fornitori .

Una  situazione  già evidenziata  alla Regione  dell’Umbria che  ad oggi non ha  fornito alcuna  risposta.

Leggi tutto il COMUNICATO STAMPA

Il comunicato stampa è stato pubblicato sul Corriere dell’Umbria del 22 marzo 2013.

L’assessore Cecchini risponde, sulle pagine del Corriere dell’Umbria del 23 marzo 2013, escludendo qualsiasi problema.

Montane, nessun rischio per i lavoratori

Montane, nessun rischio per i lavoratori

Nel ringraziare per le rassicurazioni, auspichiamo che a breve si svolga l’incontro con l’Assessore Cecchini e la Presidente Marini, più volte richiesto dai Sindacati, e chiediamo garanzie non solo per l’immediato ma anche per il futuro!
Riteniamo, inoltre, che non ci sia bisogno di più tavoli (una volta i Commissari, una volta i sindacati…) ma di un solo tavolo con tutti gli interessati: Regione, Sindacati e RSU, Commissari e SINDACI!

Questa voce è stata pubblicata in Le RSU Informano, Rassegna Stampa. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>