Template Joomla scaricato da Joomlashow

Home Potare un albero
Notice

Potare un albero

PDF
Stampa
E-mail

Prima di tutto è necessario distinguere:

  • fra alberi in zona urbana e alberi in zona agricola (zona "E" dei Piani regolatori). Per i primi l'ente competente è il Comune di riferimento, per i secondi la Comunità montana di riferimento

Inoltre, tra potatura ordinaria e potatura straordinaria.

La potatura ordinaria comporta il taglio di rami fino a 15 cm di diametro e può avvenire senza autorizzazione seguendo le indicazioni sottoprecisate.

La potatura ordinaria, infatti, è consentita:

  • da ottobre a marzo per quanto riguarda le latifoglie
  • tutto l'anno per le conifere
  • sono fatte salve le autorizzazioni necessarie nelle zone vincolate da un punto di vista ambientale (vedasi zone vincolate nei piani regolatori); per i vincoli ambientali tutte le informazioni necessarie e l'eventuale autorizzazione ai fini ambientali devono essere richieste al Comune competente per territorio

Per potatura straordinaria si intende:

  • capitozzatura
  • sgamollo
  • altri interventi di riduzione della chioma non ordinari

La capitozzatura e lo sgamollo sono consentiti esclusivamente per alberi appartenenti alle specie:

  • acero
  • frassino ossifillo
  • gelso
  • olmo
  • orniello
  • pioppo
  • salice
  • cipressi e lecci mantenuti a siepe

Per la potatura straordinaria è necessario acquisire apposita autorizzazione:

  • dalla Comunità montana se l'albero da potare ricade in zona "E" dei Piani regolatori
  • dal Comune competente per territorio se l'albero è radicato in altra zona dei Piani regolatori
  • è, inoltre, da accertare l'eventuale esistenza di zone vincolate da un punto di vista ambientale (vedasi zone vincolate nei Piani regolatori), nel qual caso ulteriore autorizzazione e tutte le informazioni necessarie devono essere richieste al Comune competente per territorio
  • in ogni caso l'autorizzazione alla potatura straordinaria è subordinata alla valutazione che gli interventi di taglio non compromettano la stabilità e le condizioni fitosanitarie degli alberi interessati

 

In allegato il file con il testo della L.R. 28/2001(in formato pdf - 102,0 kb)

In allegato il file con il testo del Regolamento regionale 7/2002 di attuazione della L.R. 28/2001 (in formato pdf - 852,0 kb)

La modulistica per la richiesta di potatura starordinaria delle specie tutelate ai sensi della L.R. 28/2001, predisposta dal Servizio competente, è disponibile presso le sedi dell'Ente, lo Sportello del Cittadino di Spoleto, i Telecentri SIM della Comunità montana e la puoi scaricare facilmente da questa pagina e dalla pagina dei downloads. 

 

Settore competente: Settore Agricoltura forestazione

  • Responsabile: Dott. Alvaro Paggi ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )
  • Servizio competente: Servizio Ambiente e territorio
  • Dott.sa Luisella Mariani ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )
  • P.A. Marina Craja ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )
  • per comunicazioni telefoniche 0743214211
Parole chiave: alberi - flora - tutela - potatura
 

Tuber2008 - 3° Convegno Internazionale di Spoleto sul Tartufo

CM NetworkBiblioteca 'Montagne di Libri' Edicole sacre nel territorio della Comunità montana dei Monti Martani e del Serano Montagne Aperte - Portale cartografico della Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e Subasio webGIS della Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e Subasio rel. 1.0 il blog verde della Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e Subasio Patriarchi verdi. Sulle tracce degli alberi antichi e leggendari nel territorio della Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e SubasioCM NetworkLa bacheca delle RSU della Comunità Montana

CM Newsletter

CM Newsletter

News


Ricevi HTML?

Chi è online

 133 visitatori online
Copyright © 2017 Comunità montana dei Monti Martani, Serano e Subasio. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.