Template Joomla scaricato da Joomlashow

Home
Notice
Comunità montana dei Monti Martani, Serano e Subasio

INCENDIO S.S. FLAMINIA

Giuliano NalliNei giorni scorsi si sono registrati nel territorio a confine tra la Provincia di Perugia e Terni due dei peggiori incendi che hanno colpito la nostra Regione negli ultimi trent’anni arrivando a distruggere circa700 ettaridi verde ed insidiando residenze private e pubbliche e costringendo alla chiusura la S.S. n. 3 Flaminia tra le maggiori vie di comunicazione sud/nord del nostro territorio.

Il Commissario della Comunità Montana Nalli Giuliano in relazione all’articolo apparso sulla stampa on-line il giorno 1° agosto e rilevando evidenti distorsioni della realtà dei fatti intende fare chiarezza sugli interventi realizzati dall’Ente Montano.

Gli operatori della Comunità Montana in servizio antincendio sono stati i primi ad accorrere sul sito di Spoleto in loc.tà Molinaccio pagando un alto prezzo in termini di energie profuse lavorando con turni lunghissimi di lavoro a stretto contatto con il fuoco.

Nel corso delle operazioni di spegnimento e di successiva bonifica che si sono protratte alcuni giorni gli operatori forestali hanno rischiato anche la propria incolumità rimanendo il loro mezzo operativo intrappolato tra le fiamme, insieme ad un mezzo dei VV.F. e riuscendo appena in tempo ad uscire dal mezzo per mettersi in salvo.

Il Commissario Nalli nega con forza il fatto che dall’operato dei tecnici della Comunità Montana possa essere derivato ritardo alcuno alla riapertura della strada. I tecnici nella riunione di mercoledì 25 luglio riuniti dalla Prefettura si sono limitati ad individuare le operazioni da fare per mettere in sicurezza la Strada Statale Flaminia e le altre strade comunali interessate dall’incendio.

Grazie alla sinergia posta in essere con il Comune di Spoleto si è effettuato un intervento atto alla rimozione dei fusti di pino bruciati incombenti sopra alla Flaminia che avrebbero potuto mettere a repentaglio la sicurezza della circolazione.

“Nessun ritardo nella riapertura della Flaminia è imputabile alla Comunità Montana ed ai suoi operatori e tecnici che già da subito erano sul posto a combattere le fiamme. - ribadisce Nalli - La macchina pubblica ed il sistema hanno ben funzionato.”

“Che la Comunità Montana sia un Ente a finanza derivata ed oggi in liquidazione è un fatto ma questo non ci ha impedito oggi ed in passato di intervenire tempestivamente in modalità di somma urgenza come è avvenuto proprio nel caso delle abbondanti nevicate richiamate nell’articolo che getta ombre su tecnici ed operatori. La Comunità Montana, seppure in liquidazione sta continuando a dare risposte al territorio ed alla popolazione con professionalità ed abnegazione.

Colgo l’occasione per ringraziare tutte quelle associazioni che gratuitamente operano al nostro fianco e che sono deputate sono deputate agli avvistamenti tempestivi degli incendi che è il presupposto essenziale per ridurre il più possibile i danni al nostro grande patrimonio boschivo. E’ tuttavia necessaria l’opera di tutti i cittadini affinché vigilino e denuncino atti colposi o dolosi che creano danni enormi alla nostra regione con gli incendi boschivi.

La squadra antincendio della Comunità Montana

 

29 giugno: La sede di Valtopina è chiusa per la festa del santo patrono

Logo CM29 giugno: La sede di Valtopina è chiusa per la festa del santo patrono.

 

Nuovo orario di apertura al pubblico del Telecentro SIM di Bastardo (Giano dell'Umbria): MERCOLEDÌ 8.30 - 13.30

Logo TelecentriNuovo orario di apertura al pubblico del Telecentro SIM di Bastardo (Giano dell'Umbria):

MERCOLEDÌ 8.30 - 13.30

 

Nuovo orario di apertura al pubblico dello Sportello del Cittadino di Spoleto area Comunità Montana - Provincia di Perugia

 

Logo Sportello del CittadinoLo Sportello del Cittadino di Spoleto per i servizi della Comunità montana e della Provincia di Perugia sarà aperto al pubblico nel seguente orario:

 

  • lunedì dalle 8.30 alle 13.00 - dalle 15.00 alle 17.00
  • martedì dalle 8.30 alle 13.00
  • mercoledì dalle 8.30 alle 13.00
  • giovedì dalle 8.30 alle 13.00 - dalle 15.00 alle 17.00
  • venerdì dalle 8.30 alle 13.00

 

 

LA COMUNITA’ MONTANA APPROVA LA MAPPA DELLE ZONE VOCATE

 

Logo CMUtilizzando uno specifico contributo regionale la Comunità Montana, con la collaborazione della Associazione “Tartufai Il Perugino” di Ponte Felcino e l’Associazione “Tuber Terrae” di Nocera Umbra, ha concluso un rilevante iter che ha visto la mappatura dell’intero territorio di competenza che interessa una superficie di oltre 1.600 kmq. In 17 comuni.

Tutte le Associazioni presenti nel territorio regionale sono state contattate e con due di loro si è concluso un rapporto convenzionale di collaborazione.

Dopo ripetuti incontri e con la supervisione tecnica del dipendente dott. Paggi sono state messe a punto le carte delle zone vocate della tartuficoltura sia su scala 1:25.000 che su scala 1:100.000 quale quadro d’unione del territorio della Comunità Montana.

Il lavoro raccoglie in se le esperienze del territorio dei tartufai per il tramite delle loro Associazioni e la professionalità tecnica degli agronomi di cui si sono avvalse le Associazioni medesime per fornire un quadro tecnicamente valido della tartuficoltura all’interno del territorio della Comunità Montana.

 

 
Altri articoli...
Pagina 10 di 18

Tuber2008 - 3° Convegno Internazionale di Spoleto sul Tartufo

CM NetworkBiblioteca 'Montagne di Libri' Edicole sacre nel territorio della Comunità montana dei Monti Martani e del Serano Montagne Aperte - Portale cartografico della Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e Subasio webGIS della Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e Subasio rel. 1.0 il blog verde della Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e Subasio Patriarchi verdi. Sulle tracce degli alberi antichi e leggendari nel territorio della Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e SubasioCM NetworkLa bacheca delle RSU della Comunità Montana

CM Newsletter

CM Newsletter

News


Ricevi HTML?

Chi è online

 89 visitatori online
Copyright © 2017 Comunità montana dei Monti Martani, Serano e Subasio. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.