Template Joomla scaricato da Joomlashow

Home
Notice
Comunità montana dei Monti Martani, Serano e Subasio

RICERCA/RACCOLTA DI TARTUFI ALL’INTERNO DEL TERRITORIO DELL’AREA NATURALE PROTETTA DEL MONTE SUBASIO. RILASCIO PERMESSI. AVVISO

Logo CMPremesso e considerato che:

questa Comunità Montana gestisce le funzioni inerenti l’Amministrazione del Parco Regionale del Monte Subasio avente una superficie complessiva di oltre 7.500 ettari nei comuni di: Assisi, Nocera Umbra, Spello e Valtopina.

In relazione al Piano di conservazione dell’Area naturale protetta del Parco Regionale del Monte Subasio non è consentita la libera raccolta tartufi all’interno del territorio del Parco se non in base a permessi rilasciati dall’Ente gestore oggi Comunità Montana.

Il Consiglio di questa Comunità Montana con atto n. 18 del 6 luglio 2009 ha approvato la regolamentazione per la ricerca e raccolta di Tartufi all’interno del territorio del Parco regionale del Monte Subasio.

Tutto ciò premesso e considerato:

Logo Parchi UmbriaSI RENDE NOTO che con la deliberazione Commissariale in data 30/3/2017 è stata confermata anche per la stagione tartuficola 2017/2018 la disciplina vigente così sintetizzabile:

1. la ricerca/raccolta di tartufi all’interno del territorio del Parco Regionale del Monte Subasio è consentita ai titolari di specifico PERMESSO RILASCIATO dalla Comunità Montana previo versamento del canone previsto;

I CANONI ANNUI RELATIVI al permesso per la ricerca/raccolta di tartufi all’interno del Parco del Monte Subasio, da pagare mediante bollettino di conto corrente postale N. 95451357 intestato alla Comunità Montana intestata, sono cosi’ stabiliti:

Fascia a), ovvero residenti nei 4 comuni del Parco (Assisi, Nocera Umbra, Spello e Valtopina): € 40,00/anno con scadenza prefissata;

Fasce b) e c) ovvero i residenti al di fuori dei quattro comuni del Parco € 100,00/anno con scadenza prefissata;

Permessi giornalieri € 10,00.

[...]

Firmato: Il Direttore Dott. Marco Vinicio Galli

Firmato: Il Commissario liquidatore Domenico Rosati

Scarica il testo completo dell'avviso:

 

 

Comunicazione nuovo codice IBAN della Comunità Montana dei monti Martani, Serano e Subasio

COMUNICATO

Il Tesoriere Casse di Risparmio dell'Umbria è entrato a far parte di Intesa Sanpaolo.

Il nostro nuovo codice IBAN: IT49G0306921811000000046627.

Per gli Enti soggetti a qualsiasi titolo al regime di Tesoreria Unica tenuti a versare tramite operazioni di girotondi sul conto di Tesoreria aperto presso la Banca d’Italia, le nostre coordinate IBAN sono le seguenti:

 

  • conto di tesoreria provinciale presso Banca d'Italia n. 306404 - codice IBAN IT 18U01000 03245 320300306404

 

 

È ONLINE WWW.SUNLIFEUMBRIA.IT: IL NUOVO SITO PROMOSSO DALLA REGIONE UMBRIA DEDICATO ALLA RETE NATURA 2000 E ALLE STRATEGIE PER LA BIODIVERSITÀ

Il Progetto Sun Life – Strategia Umbra Natura 2000 ha permesso alla Regione di vincere la candidatura per la realizzazione di un progetto strategico finanziato con fondi Life, per un importo pari a circa 2,3 Milioni di euro e che vedrà, nei tre anni di attuazione, come partner, le Università di Perugia, l’Aquila e Camerino che rappresentano la struttura scientifica dell’Osservatorio regionale per la biodiversità.

Seguilo su www.sunlifeumbria.it!

 

La Comunità Montana presenta il progetto Itinerari nella storia. Percorsi archeologici in Valle Umbra. Spoleto, palazzo Mauri, sabato 18 aprile 2015 ore 10.00

Il lavoro “Itinerari nella storia. Percorsi archeologici in Valle Umbra” è frutto di un progetto di conoscenza e valorizzazione condotto dalla Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e Subasio con la collaborazione di archeologi competenti e di associazioni archeologiche operanti nel territorio.

Si presenta di notevole interesse per la divulgazione al più ampio pubblico di antiche città umbre e di siti archeologici di rilevante importanza.

Gli itinerari turistici e culturali proposti in questo lavoro possono essere l’occasione per prolungare il soggiorno in questa stupenda area dell’Umbria, facendo assaporare al meglio paesaggio e cultura, proponendosi come agile guida per turisti ed escursionisti, ma anche come utile strumento di conoscenza del territorio per studenti e studiosi.

Il progetto ha raggiunto gli obiettivi prefissati grazie alla fondamentale collaborazione del GAL “Valle Umbra e Sibillini” e della Soprintendenza per i beni archeologici dell’Umbria, e, ovviamente, con il contributo insostituibile degli autori, archeologi di grande competenza e professionalità, del personale dell'Ente e delle associazioni archeologiche:

  • Archeoclub Foligno
  • Gruppo Archeologico Dopolavoro Ferroviario di Foligno
  • Gruppo Archeologico Noukria di Nocera Umbra

Vogliamo ricordare tutti gli autori che hanno reso possibile questo lavoro di studio e censimento dei siti archeologici presenti nel territorio comunitario:

  • Matelda Albanesi, archeologa, per i comuni di Giano dell’Umbria e Massa Martana
  • Tommaso Mattioli, archeologo, per i comuni di Campello sul Clitunno e Spoleto
  • Roberto Orsini, archeologo, per i comuni di Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara, Nocera Umbra, Spello e Valtopina
  • Maria Romana Picuti, archeologa, per i comuni di Bevagna, Castel Ritaldi, Foligno, Gualdo Cattaneo, Montefalco e Trevi
  • Lucia Bertoglio, archeologa, che ha collaborato alla realizzazione complessiva del progetto

Per la migliore fruibilità dell'importante mole di dati sintetizzata nel progetto (595 luoghi censiti), è stato inoltre realizzato un sito web

itinerarinellastoria.montagneaperte.it

all'interno del quale tutti gli elementi censiti trovano il proprio spazio e il giusto ambito di promozione e valorizzazione: basta cliccare su un singolo segnalino o su un percorso per aprire la scheda dedicata all’elemento selezionato.

 

IL PROGRAMMA DELL'INIZIATIVA, Spoleto, palazzo Mauri, 18 aprile 2015 - ore 10.00

 

Fatturazione elettronica PA - Comunicazione ai fornitori

Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e SubasioIl Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013, ha fissato la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione ai sensi della Legge 244/2007, art. 1 commi da 209 a 214.

In ottemperanza a tale disposizione, l’Ente, a decorrere dal 31 marzo 2015, non potrà più accettare fatture che non siano trasmesse in forma elettronica secondo il formato di cui all’allegato A “Formato delle fattura elettronica” del citato DM n. 55/2013.

Trascorsi 3 mesi dalla suddetta data, l’Ente non potrà procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, sino alla ricezione della fattura in formato elettronico. Ai fini della predisposizione della fattura elettronica si rimanda a quanto contenuto nell’allegato A al DM n. 55/2013 e a quanto pubblicato sul sito www.fatturapa.gov.it.

Scarica la scheda completa in formato PDF [31,2 KB]

 
Altri articoli...
Pagina 3 di 17

Tuber2008 - 3° Convegno Internazionale di Spoleto sul Tartufo

CM NetworkBiblioteca 'Montagne di Libri' Edicole sacre nel territorio della Comunità montana dei Monti Martani e del Serano Montagne Aperte il blog verde della Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e Subasio Patriarchi verdi. Sulle tracce degli alberi antichi e leggendari nel territorio della Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e SubasioCM NetworkLa bacheca delle RSU della Comunità Montana

CM Newsletter

CM Newsletter

News


Ricevi HTML?

Chi è online

 154 visitatori online
Copyright © 2019 Comunità montana dei Monti Martani, Serano e Subasio. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.